Il Vaso di Pandora: Gocce di Amore, perché nessuno rimanga indietro

La stringente pandemia ha svuotato le scorte alimentari delle dispense Caritas, in quanto hanno soddisfatto le esigenze di molte famiglie svantaggiate con numerosi figli sempre più in aumento ed in preda alle necessità primarie. L’ Associazione “il Vaso di Pandora” infatti, sa bene che la fame non è un concetto astratto: la Pandemia affama l’Italia ormai da più di un anno, affama tanti poveri che dispongono di quantità di cibo insufficiente e che non consumano abbastanza pasti quotidiani, sono costretti ad una dieta inadeguata e poco diversificata a causa della povertà (famiglie con bambini, anziani, adulti disoccupati che non riescono a garantirsi un pasto con carne, pesce, pollo, frutta). Una vera emergenza che colpisce soprattutto donne, minori e anziani.

In occasione della Santa Pasqua 2021 a distanza di meno di tre mesi dall’ultima raccolta alimentare, Il Vaso di Pandora, presieduta da Severina Bergamo in collaborazione di Confassociazioni Puglia e SIMA, decidono di rispondere all’appello accorato dei referenti Caritas di Bari e Acquaviva delle Fonti. Infatti, dopo dieci raccolte con supporto diretto per oltre 150 famiglie bisognose, di cui ben tre nello scorso 2020 in pieno covid, quest’ultima raccolta avverrà con modalità differente: saranno sei centri Caritas di Bari ed Acquaviva delle Fonti destinatari delle scorte alimentari e che si occuperanno della distribuzione ai bisognosi di Bari ed Acquaviva delle Fonti.

Si riforniranno le dispense della Caritas della parrocchia San Sabino, Caritas Diocesana Bari-Bitonto presso Santa Chiara, Centro Ascolto Caritas Preziosissimo Sangue in San Rocco, Caritas Suore Salesiane di San Girolamo, centro interculturale Socrate (in questo centro risiedono oltre 60 famiglie dell’Eritrea), Caritas Le 7Ceste di Acquaviva delle Fonti. La consegna degli alimenti a lunga conservazione e quelli freschi, (carne, mozzarelle/scamorze, pane, focaccia, pasticciotti leccesi, pomodori, patate, arance, ecc.), oltre che, prodotti e alimenti per neonato, avverrà dal 22 al 30 marzo presso il salone della Caritas di San Sabino in Bari.

La provvista alimentare sarà distribuita alle Caritas di Bari e Acquaviva delle Fonti sabato 27 e martedi 30 marzo, grazie all’automezzo della Protezione civile autorizzato dal Sindaco del Comune di Acquaviva delle Fonti Davide Carlucci.

Ingenti alimenti da dispensa e da banco che le aziende del territorio pugliese, mosse dalla stima nella Presidente, Severina Bergamo, e dalla destinazione sicura degli aiuti, donano con particolare generosità. Aziende quali: Biscotti Dileo, Gruppo Tatò Paride, Divella, Siciliani carni, Ladisa ristorazione, Martinucci pasticcieri, Granarolo, Deliziosa, Micunco distribuzione, Isoteck, Molino Casillo, Panificio San Pasquale 1961, Birra Peroni, Bruno Caffè, PugliaForm, Farmacia Capezzuto, Farmacia Occhiogrosso, Marchiato Fresco, Lapietra, Green Fruit Adelfia, che si distinguono in una proficua corsa di generosità.

La collaborazione tra Il Vaso di Pandora e le Caritas, in modo particolare quella di San Sabino in Bari coordinata da don Angelo Cassano e La Caritas “Le sette Ceste” di Acquaviva delle Fonti coordinata da don Mimmo, rappresentano un fruttuoso connubio di economia e solidarietà del territorio provinciale. Donare per restituire.
Il Vaso di Pandora: Gocce di Amore, perché nessuno rimanga indietro Il Vaso di Pandora: Gocce di Amore, perché nessuno rimanga indietro Reviewed by Carmelo Cutuli on marzo 18, 2021 Rating: 5

Nessun commento:

Powered by Blogger.